Articolo completo

Serie B, Pantere di Potenza Picena domate solo a metà

Sfuma all’ultimo secondo lo sweep del Pianoro sul diamante delle Pantere di Potenza Picena, concludendo il weekend con un pareggio che attesta la formazione di coach Deligia al secondo posto della classifica, ad una sola partita di distanza dalla capolista Fano.
Sono state diverse le occasioni della formazione verdeblu di chiudere la trasferta in terra marchigiana con il bottino di due vittorie, ma dopo la buona prova in gara-1 i pianoresi si lasciano recuperare nel secondo incontro dai padroni di casa, strappando comunque un buon pareggio che prosegue la striscia di risultati positivi.

Prima partita che vede Lussiana partire sul monte di lancio bolognese con la solita padronanza dell’attacco avversario: soltanto al secondo inning, grazie a due valide concesse, la formazione di casa riesce a segnare un punto, portandosi subito in vantaggio.
Dall’altra parte, nel box di battuta Pianoro non riesce a decifrare i lanci del partente avversario, rimanendo a bocca asciutta fino alla sesta ripresa, quando le battute di Chieregatti, Scagolari (triplo) e Cappiello regalano ben tre punti agli ospiti, che scavalcano le Pantere sull’1-3.
Al settimo e ottavo inning, i ragazzi di Deligia hanno la forza di realizzare altre due segnature, grazie a Facchini, Chieregatti (triplo anche per lui) e soprattutto all’homerun interno di Cappiello.
In fase difensiva, Lussiana continua invece la sua opera di contenimento delle mazze marchigiane con una prestazione super che si conclude all’ottavo inning: 7.2 inning lanciati e soltanto due i punti subiti. A rilevarlo ecco prima Lucchini e poi Cappiello, capaci di arginare l’ultima offensiva delle Pantere che chiudono mettendo a referto altri tre punti, comunque insufficienti a recuperare il vantaggio verdeblu: gara-1 è del Pianoro per 4-5.

Il secondo incontro è invece completamente diverso dal precedente, con le due squadre che si sorpassano a vicenda più volte e con gli attacchi decisamente in grande spolvero.
È Boschetti il lanciatore partente designato da Deligia, mentre la partenza in attacco del Pianoro è fulminea, grazie al punto realizzato con il contributo delle valide di Scagnolari, Signorile e degli errori difensivi di casa.
Il vantaggio pianorese dura però poco, perché già alla seconda ripresa ecco tre segnature ad opera delle Pantere, con valide e qualche imprecisione del monte. Ma nell’arco di due inning ecco il controsorpasso del Pianoro, con le valide di Cappiello e Ruberto e altri errori della difesa delle Pantere che portano a casa base altri tre punti: 3-4 il parziale.
Nemmeno il tempo di godersi il temporaneo vantaggio che ecco arrivare quattro segnature dei padroni di casa, con valide e due errori difensivi che costringono alla sostituzione di Boschetti con il rilievo Piccolo.
Bisogna poi attendere il settimo inning per vedere mutare nuovamente il punteggio, con tre punti da entrambe le parti, che portano il match sul 10-7 e ben due sostituzioni sul monte del Pianoro: prima Frascaroli e poi Chieregatti.
All’ottava ripresa succede di tutto: Scagnolari, Clemente (triplo), Chieregatti firmano il ribaltone Pianoro con sette punti battuti a casa (parziale sul 10-14), mentre nella parte bassa dell’inning arriva l’ulteriore recupero delle Pantere che di punti ne segnano addirittura otto, con Cappiello – che succede a Chieregatti – sul monte prima, e poi la chiusura di Scagnolari.
Al termine dell’incontro il punteggio segna 18-14 per i padroni di casa, con i ragazzi di Deligia vicinissimi alla doppietta che li avrebbe fatti comandare la classifica. Il pareggio è comunque un buon risultato, e permette di allungare la striscia positiva, arrivando al prossimo weekend con il big match contro il Fano sul diamante casalingo, per guadagnare la testa del girone.
Let’s go Pianoro!