Articolo completo

Serie B: Doppia affermazione con false partenze

Domenica ancora ricca di soddisfazioni per Pianoro che esce vittoriosa dal doppio incontro con il Livorno, come capita spesso ultimamente, con una vittoria di misura maturata al nono per 7 a 6 e una vinta con ampio margine con un tranquillo 12 a 3.

La gara del mattino parte in salita con il Livorno capace di segnare 4 punti nel primo inning riuscnedo a colpire con 5 valide il partente Garagnani, che si riscatterà nel prosieguo dell’incontro non concedendo più praticamente nulla agli avversari fino alla quinta ripresa. Dall’altra Pianoro risponde dimezzando immediatamente il divario sfruttando 2 singoli, due basi concesse e una volata di sacrificio. Seguono 2 inning con le difese protagoniste, poi al quarto gli ospiti allungano con un punto propiziato da un errore della difesa di Pianoro, che però risponde subito con il doppio di Balbuena che arriva in terza su errore e a casa sulla volata di Maiese. Ancora 2 inning senza nulla da segnalare se non il rilievo sul monte di casa dove al sesto sale Alberto Lussiana. Nel settimo Pianoro difende senza problemi e nella parte bassa effettua il sorpasso: la base a Rizzi, i singoli di Scagnolari Guevara, il sacrificio di Paganucci, la base intenzionale a Facchini, la volata di Balbuena, la base a Zucchelli e l’errore su Maiese valgono 3 punti. L’ottavo scivola via e inizia il nono con la prima base ball concessa da Lussiana e per salvare l’incontro sale sul monte Balbuena lasciando la difesa del cuscino di terza ad Ariatti, arriva il primo out, poi un pick off in seconda che coglie il corridore nettamente fuori base, ma l’arbitro incredibilmente lo chiama salvo, poi un arrivo molto stretto in prima del battitore successivo viene ancora chiamato salvo costringendo a segnare un errore sullo score, sull’out successvo l’uomo sopravvissuto al pick off arriva a casa per il pareggio…. Dopo il terzo out si va in attacco per evitare gli extra inning, si parte con la base a Balbuena che viene spinto in seconda dal sacrificio di Zucchelli, dopo il secondo out al box si presenta il giovane Clemente fino a quel momento con 0 su 4, ma quando il gioco si fa duro… e così arriva il primo walk off single della stagione con una linea a destra che permette l’arrivo a casa di Balbuena e si può quindi festeggiare sia a casa che sul cuscino di prima.
Prova di carattere quindi di Pianoro che risponde con grinta e senza mai arrendersi, prima al pesante passivo, poi all’errore arbitrale che avrebbe potuto minare la concentrazione. Sul monte, cancellando il primo inning, ottime prove di Garagnani Lussiana, che non hanno punti guadagnati nei 7 inning seguenti, chiusura di Balbuena che si aggiudica la vittoria. In attacco il protagonista è Rizzi con 3 su 3 e 2 basi ottenute, molto positivo anche Balbuena con 2 su 3 con un doppio, ma ovviamente di fondamentale importanza il singolo di Clemente arrivato al momento giusto. Ottima la prova corale della difesa.

Il mio personalissimo cartellino

Livorno     4 0 0  1 0 0  0 0 1     6
Pianoro   
  2 0 0  1 0 0  3 0 1     7

Sul Monte:
i.p. PA  AB  P PGL  H  BB  HP   K
Garagnani       5.0  23  21  5   4  6   2   0   5
Lussiana A.     3.0  13  12  1   0  4   1   0   1
Balbuena (v)    1.0   5   4  0   0  0   1   0   1

Nel Box:
                ab  h  r rbi bb/hp
Rizzi,ss         3  3  2   0  3
Scagnolari,cf    4  1  1   1  0
Guevara,rf       3  2  1   1  1
Paganucci,dh     4  1  1   0  0
Ariatti,3b     0  0  0   0  0
Facchini,c       3  0  0   0  2
Balbuena,3b/p    3  2  2   1  1 (un doppio)
Zucchelli,lf     3  0  0   0  1
Maiese,1b        4  1  0   2  0
Clemente,2b      5  1  0   1  0

Ironia della sorte, la gara del pomeriggio parte in modo simile, il Livorno riesce a mettere a frutto qualche divergenza di opinioni tra il partente Federico Bardasi e l’arbitro sull’area di strike e un paio di valide ottenendo così 3 punti, ma saranno anche gli unici che segnerà in questa gara. Dal secondo inning inizia infatti una nuova partita, Bardasi chiude la ripresa senza patemi e l’attacco pareggia sfruttando un improvviso calo del partente che dopo un singolo e un out, concede 3 basi consecutive e due lanci pazzi e viene sostituito, ma il rilievo dopo il secondo out viene colpito dal doppio di Rizzi. Nel terzo inning sul monte di Pianoro è la volta di Vendittelli che prosegue senza concedere nulla, mentre l’attacco inizia con Guevara nel box che spedisce la palla oltre la recinzione per il vantaggio di Pianoro, seguono il doppio di Facchini, un errore e il primo singolo in Serie B per Ruzzu che portano un totale di 3 punti. Il quarto attacco si apre con la base a Rizzi che con una rubata e 2 lanci pazzi arriva a casa prima che Guevara si ripeta colpendo un secondo profondo fuori campo (nella foto l’arrivo a casa base). Nel quinto si continua sulla stessa falsa riga, va ricordato il doppio a basi piene di Scagnolari che vale 3 rbi, mentre il singolo di Paganucci porta a 4 il bottino della riprea. Sul 12 a 3 mancherebbe un solo punto per porre termine al match, ma nei successivi tre inning saranno le difese ad essere protagoniste e solo degli 0 andranno sul tabellone, da segnalare comunque la seconda valida di Ruzzu e il rilievo finale di Luca Lussiana nell’ultima difesa che si chiude con 3 uomini passati al box.
Prima del riepilogo una curiosità, durante l’incontro si sono presentate sulle tribune le atlete del Livorno Softball, che avevano terminato il loro impegno che una coincidenza le aveva portate questa domenica ad affrontare le Blue Girls di Pianoro, che hanno portato una ventata di colore e allegria con i loro cori a sostenere i colleghi uomini.
Veniamo ora ai numeri: l’attacco ha battuto 11 valide, ma di queste ben 7 sono state extrabase, ovviamente la “prima pagina” va dedicata a Carlos Guevara capace di colpire 2 fuori campo back to back nel terzo e quarto inning e un doppio nel settimo, a segno con un doppio anche RizziScagnolariFacchini Clemente, ma va ricordata anche la prova di Ruzzu che mette a segno non solo la prima valida in Categoria, ma anche la seconda…. e, non pago, in difesa apre un ottimo doppio gioco difensivo. Sul monte da rivedere la partenza di Federico Bardasi che dopo essersi ripreso nel secondo inning deve lasciare per un risentimento al braccio, ottima la prova di Vendittelli (vincente) che in 6 inning concede solo 2 valide e dipinge soli 0 sul tabellone per gli avversari, una ripresa in chiusura per Luca Lussiana che porta a termine il compito in 9 lanci. Uno zero importante sul tabellino è quello nella casellina Errori della Pianorese, segno di una partita giocata in modo impeccabile in difesa, molto bene al suo esordio nel line up iniziale Ruzzu schierato in seconda base.

Il mio personalissimo cartellino

Livorno     3 0 0  0 0 0  0 0 0     3
Pianoro   
  0 3 3  2 4 0  0 0 x    12

Sul Monte:
i.p. PA  AB  P PGL  H  BB  HP   K
Bardasi Fe.     2.0  13   8  3   3  2   5   0   2
Vendittelli (v) 6.0  23  19  0   0  2   1   2   8
Lussiana L.     1.0   3   2  0   0  0   1   0   0

Nel Box:
                ab  h  r rbi bb/hp
Rizzi,ss         3  1  2   1  2 (doppio)
Scagnolari,cf    5  1  1   3  0 (doppio)
Guevara,1b       5  3  2   2  0 (2 homerun e doppio)
Paganucci,dh     4  2  1   1  0
Ajuti,pr/dh    0  0  0   0  1
Balbuena,3b      3  0  0   0  2
Facchini,c       4  1  2   0  1 (doppio)
Zucchelli,lf     1  0  3   0  2
Giusti,lf      2  0  0   0  0
Ruzzu,2b         4  2  0   1  1
Clemente,rf      5  1  1   0  0
 (doppio)

Salutato il Livorno, è già il momento di pensare ad altri toscani, infatti domenica prossima sul diamante di Via dello Sport arriverà la Fiorentina per quello che sarà sicuramente il Big Match del weekend dato che si affronteranno le prime 2 della classe, infatti, con i risultati del weekend che hanno visto le altre 2 formazioni di vertice fermate sul pareggio dal Riccione (la Fiorentina) e dal Minerbio (il Patto dell’Adriatico), il Pianoro ha la possibilità di guardare tutti dal piano più alto, ma appena sotto si affaccia proprio la Fiorentina, quindi mai fermarsi ed adagirsi sugli allori, il campionato è ancora lunghissimo e domenica come detto sarà già una verifica importantissima, per questo la speranza è di vedere la tribuna della Bombonera gremita da sostenitori che diano una spinta in più agli atleti emiliami, appuntamento per tutti il 5 luglio alle ore 10:30 per Gara 1e alle 15:30 per Gara 2 e, come sempre: FORZA RAGAZZI!!!