Articolo completo

Serie B: Ancora Sweep nell’ultima casalinga

Domenica intensa e torrida, ma alla fine anche il Patto dell’Adriatico esce dal diamante di Pianoro con 2 sconfitte, la prima al termine di un tiratissimo confronto vinto dai padroni di casa per 6 a 5 e il secondo che Pianoro ha condotto da subito e chiusa all’ottavo con un perentorio 14 a 4.

Gara uno parte come ci si aspettava, un incontro con  le difese protagoniste e nelle prime tre riprese il Patto mette a segno solo un signolo, mentre per Pianoro solo Balbuena colpisce con un doppio. Nel quarto i Romagnoli si portano avanti con un punto, ma la risposta dei locali è immediata: 2 punti senza battere valido con 3 basi ball, un lancio pazzo e la volata di Maiese. Nel quinto e sesto inning, Garagnani sul monte torna a concedere solo briciole, mentre Pianoro allunga grazie alla valida di Chieregatti, portato in terza dal doppio di Rizzi e a casa dalla volata di Scagnolari. Nel settimo succede di tutto, prima gli ospiti iniziano con un doppio, poi dopo un out e una base arriva un errore difensivo che permette l’ingresso di un punto, questo pone fine alla parita di Garagnani e sul monte è la volta di Alberto Lussiana, ma viene subito accolto da una lunga volata sulla quale Zucchelli sfiora il miracolo, ma non può far altro che limitare ad un singolo la battuta, poi un colpito, una volata e un singolo portano a 4 i punti entrati nella ripresa. La parte bassa dell’inning si apre con il singolo di Chieregatti che ruba la seconda e arriva in terza sul bunt di sacrificio di ClementeRizzi riceve la base, a questo punto la svolta: Rizzi ruba la seconda, sulla rubata arriva un lancio pazzo per cui Chieregatti va a casa e Rizzi può proseguire per la terza, sul recupero il ricevitore sbaglia l’assistenza al lanciatore e il capitano di Pianoro si lancia verso casa base, ma l’interbase raccoglie la palla e assiste il catcher che tenta la toccata sul tuffo a casa del corridore che provoca una nuvola di polvere impressionante, quando torna la visisbilità l’arbitro chiama “Salvo!” quindi il punteggio torna in parità e si scatenano le proteste degli avversari che portano anche 3 espulsioni. Chi scrive, essendo lontano dall’azione e data la polvere, non ha elementi per avere la certezza della chiamata, l’unica considerazione (per onore di obiettività) è che a parti invertite, proteste simili le avremmo probabilmente viste dal dug out di casa…. Passata la buriana l’attacco si chiude senza altre segnature nonostante il profondo doppio di Guevara. L’ottava difesa si apre con una base ball, il manager Viesti decide di giocare la carta Balbuena sul monte e l’inning si chiude con un doppio gioco e un comodo out in prima. L’attacco vede protagonista lo stesso Balbuena che tocca subito un doppio, ruba la terza e arriva a casa su un mezzo pasticcio della difesa romagnola. Un punto che vale la vittoria dato che la nona difesa si chiude con tre uomini passati al box di cui due eliminati direttamente al piatto.
Per le note di questo incontro, su tutti va sottolineata la prova di Frank Balbuena, protagonista in difesa (ottime giocate in terza base), in attacco (2 su 2 entrambi doppi e 2 basi ball) e sul monte dove si aggiudica la vittoria lanciando le 2 ultime riprese senza concedere nulla. In attaccco bene anche Chieregatti con 2 su 4. Sul monte buona la partenza di Garagnani mentre un po’ incerto il rilievo di Lussiana.

Il mio personalissimo cartellino

P.d.Adriatico  0 0 0  1 0 0  4 0 0     5
Pianoro       
 0 0 0  2 1 0  2 1 x     6

Sul Monte:
i.p. PA  AB  P PGL  H  BB  HP   K
Garagnani       6.1  28  23  4   2  5   3   1   5
Lussiana A.     0.2   6   4  1   1  2   1   1   0
Balbuena (v)    2.0   5   5  0   0  0   0   0   2

Nel Box:
                ab  h  r rbi bb/hp
Rizzi,ss         3  1  1   0  1 (doppio)
Scagnolari,cf    2  0  1   1  1
Guevara,1b       2  1  1   0  2 (doppio)
Facchini,c       4  0  0   0  0
Balbuena,3b/p    2  2  1   0  2 (due doppi)
Maiese,dh        2  0  0   1  0
Ariatti,3b     1  0  0   0  0
Zucchelli,lf     3  0  0   0  1
Chieregatti,2b   4  2  2   0  1
Clemente,rf      3  0  0   0  0

Gara 2 si disputa in un clima sahariano, Pianoro parte bene con una difesa, schierata con Vendittelli sul monte, che nei primi 3 inning concede solo un singolo, mentre l’attacco sfrutta al meglio la partenza stentata degli ospiti mettendo a segno 4 punti al primo (sono sufficienti 2 singoli) e un punto nel secondo e terzo. Nel quarto arriva il primo segnale dai romagnoli con il profondo fuoricampo del clean up Pandolfi, ma Pianoro risponde con gli interessi: i primi tre battitori arrivano in base (una base ball e 2 colpiti), un lancio pazzo permette l’ingresso del primo punto e Maiese, con un singolo porta gli altri due. La quinta ripresa scivola via senza particolari emozioni e nel sesto il Patto prova a rientrare in partita e lo fa con due doppi, il colpito sul battitore seguente pone fine alla buona prova di Vendittelli e al suo posto è la volta di Federico Bardasi, ma il suo ingresso non è semplice, a fronte di due eliminazioni arrivano un colpito e un singolo, il secondo colpito che riempie le basi fa decidere al manager Viesti di richiamare sul monte, dopo la breve prova in gara 1, Alberto Lussiana, la scelta si rileva vincente, il terzo out dell’inning avviene con un pick-off in seconda, in collaborazione con Rizzi, che sorprende il corridore. L’attacco di casa non punge nella parte bassa dell’inning, a seguire anche i romagnoli restano a secco nel successivo attacco, mentre Pianoro, dopo avere subito 2 out mette a segno una infilata di 6 battitori salvi in sequenza tra basi ball (2) e valide (4), su cui spicca il doppio a basi piene di Giusti, per un totale di 4 punti. L’ottava ripresa vede la difesa di casa chiudere velocemente, in attacco, sul 13 – 4, serve un punto per chiudere in anticipo il match, dopo la prima eliminazione, Scagnolari ottiene la base, Guevara tocca un singolo portando il corridore in terza, a seguire arriva la conclusione più giusta, Maiese (foto), schierato come DH e quarto in battuta ha già ricambiato la fiducia battendo fino a quel momento 3 su 4 con un doppio, ma non soddisfatto colpisce una battuta profondissima che sarebbe il suo secondo doppio di giornata, ma essendo arrivato il punto che chiude l’incontro (per manifesta superiorità) va classificato come singolo walk-off, comunque la ciliegina sulla torta della sua prestazione.
Qualche nota anche per questa Gara 2: sul monte un buon Vendittelli si aggiudica la vittoria, rilievo difficile per Bardasi e chiusura convincente per Lussiana che non subisce punti, la difesa lavora ottimamente sicura sia in diamante che negli esterni, in attacco, già detto della prova strepitosa di Maiese (4 su 5, un doppio, una base ball e 3 rbi), vanno ricordati con 2 valide a testa RizziScagnolariGuevara Giusti, per quest’ultimo un doppio e 3 rbi.

Il mio personalissimo cartellino

P.d.Adriatico  0 0 0  1 0 3  0 0 x     4
Pianoro       
 4 1 1  3 0 0  4 1 x    14

Sul Monte:
i.p. PA  AB  P PGL  H  BB  HP   K
Vendittelli (v) 5.0  22  19  3   3  5   2   1   6
Bardasi Fe.     0.2   5   3  1   1  1   1   2   0
Lussiana A.     2.1  10   9  0   0  2   0   1   2

Nel Box:
                ab  h  r rbi bb/hp
Rizzi,ss         5  2  3   0  1
Scagnolari,cf    4  2  3   1  2
Guevara,1b       5  2  2   0  1
Maiese,dh        5  4  3   3  1 (un doppio)
Balbuena,3b      3  1  2   1  1
Ariatti,3b     0  0  0   0  0
Facchini,c       4  1  1   0  1 (doppio)
Zucchelli,lf     3  1  0   2  1
Giusti,rf        4  2  0   3  1 (un doppio)
Chieregatti,2b   5  1  0   0  0

Uno sweep messo a segno da Pianoro che vale oro, in quanto ottenuto ai danni di una ottima formazione diretta concorrente per le posizioni di vertice, alla quale, chi scrive lo vuole ricordare, mancava il gioiellino Coveri (lanciatore partente) impegnato con la Nazionale Juniores lauretasi proprio nello stesso momento Campione d’Europa. A proposito di classifica, va ricordato che a fronte del pareggio maturato tra Fiorentina e Minerbio, ora Pianoro ha 2 partite di vantaggio sui toscani, diretti inseguitori e alla luce di questo è evidente quanto sarà decisiva, e difficile, l’ultima giornata del girone (che potrebbe non essere l’ultima in assoluto essendo ancora pendente il recupero con Pesaro…) che vede Pianoro affrontare in trasferta proprio i Lupi reduci dalla buona prestazione in Toscana. Appuntamento quindi per tutti a Minerbio (non è lontano!) domenica 26 luglio alle ore 10:30 per la prima prova e alle 15:30 per Gara 2, per supportare la Pianorese: FORZA RAGAZZI!!!