Articolo completo

Serie B: A Minerbio un pareggio d’oro

Una giornata strana a Minerbio, dopo la sconfitta in Gara 1 per 2 a 1, qualche dubbio iniziava ad adombrare le menti, poi arriva la netta vittoria in Gara 2 per 11 a 0 a riportare un po’ di sereno, poi dal sito FIBS, dopo molta attesa, arriva la notizia che fa brillare un sole splendente sulla Pianorese, ma andiamo per ordine….

La partita del mattino è una di quelle che chi ama il baseball sa apprezzare: un incontro equilibratissimo con lanciatori dominanti e con le difese a compiere grandi giocate. Si comincia e nei primi 3 inning si arriverà in prima solo 3 volte e su basi ball, 2 per l’attacco verde blu e una sola per i padroni di casa. Nel quarto la base ottenuta da Guevara non ha seguito, mentre gli avversari mettono a segno le prime due valide dell’incontro che valgono il primo punto. Nel quinto i lanciatori riprendono il controllo assoluto e nel sesto Pianoro ha la prima occasione con Scagnolari che ottiene la base e arriva in terza sul singolo di Guevara, ma con uomini agli angoli e nessun out arrivano 2 volate e una linea troppo corte per poter correre. Nulla da segnalare nel settimo, mentre nell’ottavo Pianoro raggiunge il pareggio, merito di Rizzi che viene colpito, poi su lancio pazzo corre in seconda e, data l’esitazione del ricevitore, con grinta corre fino in terza (foto), a questo punto arriva la profonda volata di Guevara che lo porta a casa. Nella parte bassa dell’inning i lupi non hanno possibilità di reagire e si arriva al nono, dopo il primo out Zucchelli ottiene la base, poi ruba la seconda, sull’assistenza del catcher la palla sfugge al difensore e il corridore parte per la terza, ma l’interbase copriva con successo l’errore del compagno e riusciva ad assistere in terza per l’out, seguono un errore della difesa e due basi gratuite che riempiono i cuscini, ma ancora una volta servono solo a fare statistica per i rimasti in base. L’ultimo attacco del Minerbio vede al box il clean up Herrera che colpisce il terzo lancio spedendo la palla oltre la recinzione per un walk off homerun che fa festeggiare il dug out e il pubblico di casa.
Per le note dell’incontro non si può non partire dal monte di lancio dove Garagnani (8 inning, 4 valide, 4 basi ball e 7 K) per Pianoro e Dall’Olio (9 inning, 1 valida, 6 basi, 3 colpiti e 9 K) per Minerbio danno spettacolo annichilendo le mazze avversarie e solo uno sfortunato episodio poteva porre fine al duello, applausi comunque per entrambi. Nel box poco da dire, solo Guevara riesce a colpire una valida e un rbi con la volata di sacrificio. In difesa un ottima prestazione corale, di spicco la prova di Balbuena in terza e Rizzi in interbase.

Il mio personalissimo cartellino

Pianoro       0 0 0  0 0 0  0 1 0     1
Minerbio    
  0 0 0  1 0 0  0 0 1     2

Sul Monte:
i.p. PA  AB  P PGL  H  BB  HP   K
Garagnani       8.0  31  27  2   2  4   4   0   7

Nel Box:
                ab  h  r rbi bb/hp
Rizzi,ss         3  0  1   0  2
Scagnolari,cf    3  0  0   0  2
Guevara,1b       2  1  0   1  1
Maiese,dh        4  0  0   0  0
Balbuena,3b      3  0  0   0  1
Facchini,c       4  0  0   0  0
Zucchelli,lf     2  0  0   0  2
Chieregatti,2b   3  0  0   0  0
Clemente,rf      3  0  0   0  1

L’incontro del pomeriggio inizia con Pianoro subito deciso che però nei primi 3 inning non riesce a concretizzare ciò che inizia a costruire, ma in difesa non concede nulla ai locali. Nel quarto la svolta con un big inning da 8 punti frutto di 6 valide, un paio di errori e una base ball, poi nel quinto arrivano ulteriori 3 punti grazie a due singoli, il doppio di Rizzi e un errore che completa l’opera. Sul punteggio di 11 a 0 chiaramente la tensione cala su entrambi i fronti e se Minerbio continua a non mettere a segno punti, anche Pianoro allenta la morsa e si arriva alla settima ripresa dove l’unica cosa da segnalare è il rilievo sul monte dove un ottimo Vendittelli lascia la scena per l’ultima ripresa (essendo in “zona” di manifesta superiorità) a Federico Bardasi che la porta a termine senza subire punti completando così la shut out di squadra e permettendo a tutti una doccia anticipata.
Incontro a senso unico questa Gara 2, Pianoro stenta un po’ all’inizio, ma poi esplode mettendo a segno 12 valide tra cui i doppi di Rizzi Maiese, ma si evidenziano anche il 3 su 3 di Clemente e il 3 su 4 di Guevara. In difesa ancora un’ottima prova di squadra e ancora sugli scudi gli interni che bloccano qualsiasi rimbalzante transiti per il campo. Sul monte Pianoro si conferma dominante con Vendittelli (vincente) che non subisce punti in 6 inning concedendo solo 4 valide e nessuna base grauita a fronte di 6 strike out, chiusura senza punti per Bardasi.

Il mio personalissimo cartellino

Pianoro       0 0 0  8 3 0  0 x x    11
Minerbio    
  0 0 0  0 0 0  0 x x     0

Sul Monte:
i.p. PA  AB  P PGL  H  BB  HP   K
Vendittelli (v) 6.0  21  21  0   0  4   0   0   6
Bardasi Fe.     1.0   5   3  0   0  1   2   0   0

Nel Box:
                ab  h  r rbi bb/hp
Rizzi,ss         4  1  1   2  1 (doppio)
Scagnolari,cf    3  0  1   1  1
Guevara,1b       4  3  2   1  0
Facchini,c       4  0  1   0  0
Maiese,dh        4  2  1   1  0 (un doppio)
Balbuena,3b      4  2  2   1  0
Clemente,rf      3  3  1   1  0
Giusti,rf      1  0  0   0  0
Chieregatti,2b   4  0  0   0  0
Zucchelli,lf     4  1  2   1  0

Terminata Gara 2 si fanno i calcoli, per accedere matematicamente ai play off occorreva vincere entrambe le partite, dando per scontato che la Fiorentina avrebbe vinto le due gare a Livorno, infatti aveva già vinto la prima, mancava solo la conferma per la seconda, quindi i tecnici ViestiFolesani Avallone, con i dirigenti Lobina Mastrorilli e il presidente Tagliati, discutevano per organizzare la trasferta a Pesaro per il recupero, poi dopo quasi un’ora, sul sito FIBS compare il risultato: Livorno – Fiorentina 11 – 5….. in quel momento chi scrive non era più a Minerbio, può quindi solamente immaginare la misurata gioia della squadra (a parte averne sentito una piccola eco via telefono), poichè questo risultato, date le 2 partite di vantaggio e il miglior quoziente punti negli scontri diretti con la squadra toscana, fa si che per il secondo anno consecutivo Pianoro giocherà i Play off per la Promozione in Serie A Federale, rendendo ininfluente il recupero.
Questo è ovviamente un risultato eccezionale, che premia anni di lavoro, e prestigioso perchè ottenuto in un girone molto duro ed equilibrato, il sorteggio della Federazione prevede che la vincente del Girone E, la Pianorese, affronti la vincente del girone C, i Blu Fioi di Ponzano Veneto, l’appuntamento è per il weekend del 5 e 6 settembre per le prime due gare a Ponzano (Tv) e il weekend successivo a Pianoro (ordine da verificaren.d.a.) per decidere chi approderà alla serie maggiore, per il momento non resta che dire: BUONE VACANZE!!!