Articolo completo

Esordienti: Torneo di Rimini e non solo

Un grazie a Stefania che ci inoltra un resoconto emozionato ed emozionante, uscito come sempre dalla penna di Riccio, Manager di questa squadra di atleti in erba che hanno saputo divertirsi e divertire, sempre imparando qualcosa di nuovo e sempre dimostrando impegno e voglia di giocare.

Domenica 14 giugno Torneo a Rivabella.
Prima di tutto i Risultati

1) San Marino vs Pianorese 7 – 2
2) Pianorese vs Torre Pedrera Falcons 14 – 6
3) Rimini vs  Pianorese  9 – 4
4) Pianorese vs  Staranzano 1 – 0

Questi sono i risultati delle quattro partite fatte. Bella giornata anche se nuvolosa, divertiti tutti, ottimo caffè e buone paste…
Ormai il torneo di Rivabella é diventato una tradizione per la squadra più giovane della Pianorese baseball, segna la chiusura della parte centrale delle attività, ma gli allenamenti continuano.
Momento di bilanci della squadra, composta da interni ed esterni, valutarne i risultati, la crescita e le prospettive.
Cominciamo dagli Interni, ma chi sono gli interni? Semplice: tutti quelli che la domenica sono in campo. Gli arbitri, che sono stati perfetti e pure simpatici, gli avversari, corretti nella sfida, ci hanno aiutato a crescere, ma veniamo a noi, il gruppo ricordi/documenti  Stefania MarcoStefi, che ringrazieremo per i suoi scatti sempre più con il passare del tempo, e Marco che prepara le carte per l’appello, mantiene in panchina la serenità ed in ordine i ragazzi per la battuta e vigila sul risultato; il gruppo suggeritori RiccardoMauro Mirco che, professionali nel proprio ruolo, rassicurano i corridori e consigliano i giovani difensori, divertendosi più dei ragazzi, Mirco ormai lanciatore partente.
Veniamo ai giocatori, anche loro li possiamo dividere in gruppetti: “grandi“, “medi” e “piccoli“.
Grandi: dobbiamo ringraziare  DavideGiovanniSimone Stefano che hanno partecipato a qualche partita e questo ci ha permesso di avere fiducia nelle nostre possibilità, se torniamo col pensiero ai mesi scorsi, agli allenamenti nella piccola palestra, i nostri ragazzi sono decisamente migliorati, lo confermano le ultime partite ed il torneo di domenica scorsa a Rivabella.
I primi che ricordo sono i nostri tre mancini, Fabio battitore del momento giusto e difensore falso incertoFilippo dalla battuta che spiazza, Lorenzo dal tiro potente e quando colpisce ha la battuta efficace.
I 2005: Marco Nicolò, sempre pronti a coprire tutti i ruoli, Marco difensore di casa e Nicolò in diamante, entrambi buoni colpitori, il prossimo anno troppo “vecchi” per giocare con noi.
Altro trio: EliaGiacomo Pietro, tre caratteri diversi  e per questo tanto affiatati, penso che abbiano superato la paura di tirare, le loro battute sono sempre state decisive per le sorti della squadra.
Ora parliamo del domani: 2007/08/09, i magnifici sette, (GiovanniNicolasDiegoFrancesco,LorenzoMichele e Tommaso) diventerebbero otto con Filippo.B, è un bel gruppo, la cosa che li accomuna é giustamente la voglia di giocare, con il tempo e l’allenamento, che tenga conto della loro necessità del gioco come divertimento puro, acquisiranno le abilità per affrontare una partita in piena autonomia. Già si intravede la futura squadra, quando i più grandi in modo graduale ci lasceranno. Giovanni  Nicolas, i più grandini del gruppo, dimostrano già più concentrazione durante le partite come abbiamo visto nel torneo di Rivabella, anche  DiegoTommasoMichele Francesco quando sono alla battuta o scivolano dimostrano concentrazione e grinta.
Ora veniamo agli esterni che semplicemente sono il nostro pubblico: genitorinonni sorelle, non solo  avete un ruolo attivo nella preparazione del ragazzo “atleta”: prepara lo zaino, allaccia le scarpe, hai tutto?, portalo al campo, riprendilo dal campo, “questa domenica mi sarebbe piaciuto andare a…… “, ma durante le partite siete non solo di sostegno alla squadra, ma create un clima di serena allegria.
Alla prossima!